Prospettive per una concreta promozione dei vini

Leggendo sul blog lemillebolle di Franco Ziliani, mi sono imbattuto in un interessante articolo riguardo la creazione, a Costantia nella Repubblica Sudafricana, di uno sparkling wine bar totalmente dedicato ai Méthode Cap Classique.

Inserito all’interno dello spettacoloso complesso degli Steenberg Vineyards, acquistato da Graham Beck nel 2005, il wine bar Gorgeous è il primo del suo genere a nascere in terra sudafricana, e propone, con un’apertura sette giorni alla settimana, dalle 11 alle 22, esclusivamente l’intera gamma dei “Graham Beck Wines’ award winning Méthode Cap Classique”, ovvero Brut NV, Rosé NV, Demi sec NV, Vintage blanc de blancs, Vintage rosé ed il Cap Classique portabandiera, la Cuvée Clive, proposti a bicchiere e a bottiglia, a prezzi lodevolmente molto bassi varianti da un minimo di 40 Rand (4 euro) per una flûte, a 200 Rand (20 euro) per una bottiglia. Per  tutti gli Sparkling wines Graham Beck, azienda che fa parte, come praticamente tutte le aziende produttrici di sparkling wines sudafricani, o meglio, di Méthode Cap Classique, alla Cap Classique Producers Association, fondata nel 1992 per promuovere i méthode champenoise sudafricani prodotti ormai da un folto gruppo di aziende, lo staff di cucina, guidata dall’Executive Chef Garth Almazan sono stati studiati abbinamenti mirati, e una serie di antipasti, stuzzichini, appetizer e veri e propri piatti, che esaltano le caratteristiche dei vini.

Mentre in Italia, se non a livello sporadico o per singola iniziativa imprenditoriale privata, manca una vera e propria enoteca tematica dedicata per esempio ai Franciacorta Docg o ai Trento Doc, gli esempi migliore e forse più rappresentativi della vocazione spumantistica italiana di qualità.
Sarebbe interessante, sostiene Ziliani, pensare, “in una logica di progressiva conquista dei consumatori in città chiave come possono essere Milano e Roma, alla creazione di Franciacorta Docg o TrentoDoc point”.

Il discorso si potrebbe estendere anche ad altre tipologie di vini, ad altre denominazioni e, nonostante l’importanza della location per l’ottimizzazione di progetti promo-commerciali di questo tipo non sia assolutamente da sottovalutare, si potrebbero trovare comunque soluzioni intermedie, ad hoc per le esigenze di ogni specifica realtà. E’ il concetto in se che è interessante.

Certamanete esistono le Strade dei Vini, o strutture coadiuvate dai consorzi stessi che però spesso finiscono nel dispersivo mare magnum di tutte quelle organizzazioni vocate alla promozione e alla divulgazione dell’offerta enogastronomica e turistica, di cui ogni territorio vinicolo è saturo, zone e sottozone comprese. Se non mi sbaglio solo l’Italia rappresenta ben oltre la metà di tutte le strade del vino d’Europa. Senza dubbio eccesivo, malgrado la singolare eterogeneità del nostro territorio.
Se poi si tirano le somme con occhio obiettivo è facile constatare che i ritorni per le aziende non solo in termini economici, ma anche di immagine, non si possono dire del tutto soddisfacenti, anche qualora quantificabili.

Sposare un progetto di reale cooperazione, di creazione di punti vendita ed enoteche a tema, focalizzate sulle  particolari specificità dei vini, dei territori e delle cantine, un progetto che possa dare risultati tangibili e concreti, sarebbe di certo ambizioso, inizialmente più oneroso sotto ogni punto di vista, ma sicuramente efficace allo scopo. Tutto ciò dovrebbe dipendere dall’inizativa comune delle singole aziende, che dovrebbero allargare la loro visione in un interesse comune e decidere di condividere strategie meno aleatorie e più mirate, più innovative. A questo proposito, l’esempio proposto da Ziliani per i Franciacorta Docg o i Trento Doc prendendo spunto dalla realtà sudafricana è molto interessante e da tenere in considerazione.

A onor del vero, però voglio sottolineare che in Germania, a Francoforte, esiste una realtà grossomodo simile. E’ infatti operativa dal 2009 InCantina (purtroppo il sito web lascia un po’ a desiderare, meglio la pagina facebook), un’enoteca e winerestaurant con la quale collaboro per alcuni progetti, che nasce dalla partnership di imprenditori privati ed Enoteca Regionale dell’Emilia-Romagna, con lo scopo di diffondere la conoscenza dei vini e della gastronomia della regione. InCantina è quindi un locale tematico, in cui il denominatore comune tra i vini e i prodotti presenti resta la regione di provenienza. Le aziende non vi sono coinvolte in modo diretto, è di fatto una struttura che privata, che però con le proprie iniziative da un forte contributo alla promozione e alla commercializzazione dell’eccellenza dell’Emilia-Romagna nell’area tedesca.

About these ads

3 commenti

Archiviato in market & marketing, vino

3 risposte a “Prospettive per una concreta promozione dei vini

  1. Hey there, my name’s Joe and sometimes I write about the same thing on my blog. I actually do have a few questions for you if you do not mind. Is it just me or does it seem like some of the replies appear they are coming from brain dead folks? :-P Also, if you happen to be on other social network sites like web 2.0 site list, I’d like to keep in
    contact. Maybe you could post a few links to any of them?

  2. You have made some really good points there. I looked on the internet to find out
    more about the issue and found most people will go along with
    your views on this site.

  3. I simply could not go away your web site before suggesting that I really enjoyed the usual information a person provide in your guests?
    Is going to be back incessantly in order to
    check up on new posts

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...