L’ Italia non è solo spaghetti e chianti

“Italy is not spaghetti and chianti Wine”, è lo slogan del progetto 20 Mondi, un viaggio di due anni per le 20 regioni Italiane alla scoperta delle uve autoctone a bordo di un camper color Barolo.

Venti Mondi, nasce dall’idea di Michael Loos, fotografo americano dell’Ohio con una passione per il vino che non è il suo mestiere. Ha lo scopo di valorizzare ed incentivare la conoscenza dei luoghi e delle differenti tradizioni eno-gastronomiche dell’Italia più autentica, verso un pubblico principalmente anglosassone.

“Ogni regione italiana è un mondo a sé, con differenze culturali, dialettali, paesaggistiche, culinarie e, ovviamente, vinicole. All’estero molti non sanno che parte del Nord Italia si trova nell’Europa Centrale, con regioni che confinano e condividono la lingua di Slovenia, Austria, Svizzera e Francia. O che l’estremo Sud arrivi quasi a toccare l’Africa fermandosi solo 70 chilometri prima: l’Italia è un abbagliante puzzle di rare diversità culturali. Ciascun territorio è, al tempo stesso, parte della nazione e isola del tesoro, ricca di paesaggi unici e alberi di famiglia, di popoli e racconti popolari, di tradizioni orali ed enologiche. Sfortunatamente, questi 20 mondi potrebbero perdere le loro identità distintive, a causa della globalizzazione economica e del gusto. Uno dei traguardi principali che si pone 20 MONDI è di promuovere la salvaguardia dell’eccezionale patrimonio culturale d’Italia

20 Mondi è anche un progetto multi-mediale che cerca di sfruttare tutte le potenzialità del web 2.0 per comunicare “storie segrete sui vini autoctoni italiani, curiosità e informazioni di viaggio per trasformare un soggiorno in Italia in un’esperienza veramente autentica, che dà un senso diverso alla scoperta dei 20 MONDI.”

Attraverso questo road trip alla scoperta degli oltre 600 vitigni autoctoni dell’Italia, verranno infatti create Applicazioni scaricabili su smartphone, saranno veri e propri tour operator digitali per quella nicchia di appassionati eno-turisti che vorranno conoscere qualcosa di diverso dell’Italia.

Personalmente ritengo sia un progetto davvero interessante, una sorta promozione che parte dal basso che può dare un proprio contributo, fosse solo un tassello in più, alla valorizzazione di territori vinicoli che ancora hanno difficoltà ad emergere a livello internazionale.

Forse Michael Loos non sarà Burton Anderson e le dinamiche degli anni ’80 non corrispondono per ovvie ragioni a quelle presenti, ma credo che 20Mondi possa essere una buona occasione da cogliere per molte piccole realtà del mondo del vino che vogliano mettere in mostra tutta la loro qualità ed autenticità.

Un’ultima cosa interessante è che per raccogliere i fondi per l’impresa, 20 Mondi ha scelto il sistema del crowd founding tramite il sito kickstarter.com, quindi chiunque può dare fiducia al progetto, e sponsorizzarlo.

Che non sia però quest’ultima metodologia troppo “avanti” per noi italiani non troppo avezzi alle nuove tecnologie e a certe forme di cooperazione per la promozione, che esulano dall’iniziativa di enti statali e da certi meccanismi di finanziamento, ma si basano esclusivamente su di una sorta di attivivismo sociale tipicamente americano?

Ai posteri l’ardua sentenza. Io spero di no, nell’interesse del mondo del vino prima di tutto!

About these ads

2 commenti

Archiviato in market & marketing

2 risposte a “L’ Italia non è solo spaghetti e chianti

  1. Pingback: C’è chi parla di noi… « 20 Mondi : : : Italian Indigenous Wines

  2. Pingback: Who’s talking about us « 20 Mondi : : : Italian Indigenous Wines

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...